24 May 2013

Da “Ossolanum” a “Munaloss”

Con l’ottenimento della Denominazione d’Origine Controllata, il vino ossolano è tenuto a rispettare rigide regole finalizzate a garantirne l’unicità storica e geografica.
Noi di cantineGarrone, da sempre attenti alla salvaguardia del territorio e dei suoi prodotti, ci siamo visti obbligati a cambiare il nome dell’ormai storico “Ossolanum”, uno dei vini nati grazie al recupero della viticoltura in Ossola iniziata nei primi anni ’90, con il più moderno e adatto nome di fantasia “Munaloss”. Il “Munaloss”, ottenuto con uve provenienti esclusivamente dall’Ossola, potrà anche lui fregiarsi, come già fanno altri nostri vini, tra cui il più celebre “Prünent”, della Denominazione d’Origine, non appena tutti i vigneti dal quale è ottenuto saranno iscritti al registro della Valli Ossolane Doc.
Nonostante fossimo profondamente affezionati a questa etichetta, siamo consapevoli che la paternità del nome appartenga solo alla Valle, e siamo speranzosi che la creazione del nome “Munaloss” dia continuità, se non nuova linfa vitale, a questo unico e caratteristico vino.